Aggiornamento del BIOS (parte 1) – Le 7 domande più frequenti

Chi volesse aggiornare i propri software o hardware si troverà prima o poi di fronte a questo dilemma, e cioè se installare o no l’aggiornamento del BIOS. Nella la prima parte del nostro breve excursus sul tema “aggiornamento del BIOS”, risponderemo alle 7 domande più frequenti riguardo l’aggiornamento del BIOS.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars | 3 (5,00)
Loading...
| CompuRAM Redaktion | 13 Repliche
Tag:,
Compuram BIOS-Update 1

Devo o non devo? Chi volesse aggiornare i propri software o hardware si troverà prima o poi di fronte a questo dilemma, e cioè se installare o no l’aggiornamento del BIOS. Se per esempio dovessero subentrare problemi durante l’installazione di un nuovo modulo di memoria, oppure qualcosa che renda poi instabile il funzionamento del vostro PC, nella maggior parte dei casi questo non dipende dal fatto che manchi qualcosa al modulo di memoria, quanto dal fatto che il BIOS debba essere aggiornato. Quindi secondo le nostre stime quasi il 50% dei problemi sopra elencati può essere risolto semplicemente con un aggiornamento del BIOS.

In questo articolo, che è solo la prima parte del nostro breve excursus sul tema “aggiornamento del BIOS”, risponderemo alle 7 domande più frequenti riguardo l’aggiornamento del BIOS in generale e nello specifico riguardo l’aggiornamento dell’hardware. Nella seconda parte, invece, spiegheremo come avviene il processo. Se avete ulteriori domande allora vi preghiamo di scrivere un commento nella relativa sezione in fondo alla pagina. Saremo lieti di rispondervi il più presto possibile.

Domande più frequenti::

Cos’è il BIOS e che ruolo svolge nel processo d’installazione di nuove componenti di memoria?

Il BIOS (Basic Input Output System) rappresenta la centrale di comando di ogni sistema, in cui sono depositate tutte le informazioni, impostazioni e funzioni di comando. Il BIOS è il primo programma che si avvia con l’accensione del PC, inizializzando l’hardware e facendo arrivare al sistema tutte le informazioni necessarie per avviare il sistema operativo. Per garantire il funzionamento ottimale di un sistema è importante che questo sia dotato dell’ultima versione di BIOS disponibile. Di solito tutti i produttori di sistemi offrono sulla loro pagina internet la possibilità di scaricare la versione di BIOS più attuale. Dal momento che il BIOS, tra le funzioni di comando del sistema, contiene anche parametri come le impostazioni per la memoria RAM, è importante assicurarsi che l’ultima versione di BIOS venga installata al più tardi con l’installazione di componenti di memoria RAM aggiuntive.

È assolutamente necessario l’aggiornamento del BIOS per l’installazione di nuovi software o hardware?

No non è necessario. Nessun produttore di sistemi impiegherà risorse per adattare ogni singola componente prodotta al BIOS, così da essere supportata dal sistema. Per questo motivo sono state fissate delle norme internazionali per le componenti di memoria in riferimento alle memorie RAM dagli standard JEDEC, AMD e Intel, le quali permettono un maggior adattamento per tutti i produttori a livello internazionale. In questo modo dopo l’installazione di nuovi hardware il sistema funzionerà in modo stabile senza che ci sia la necessità di apportare delle modifiche al BIOS. Qualora dovessero sorgere dei problemi allora questo sarebbe un segnale del fatto che il BIOS è piuttosto vecchio rispetto alle componenti software regolarmente aggiornate. Potrebbe infatti succedere che nel momento in cui si aggiornano o sostituiscono sistemi più vecchi, le informazioni specifiche non siano ancora presenti nel BIOS della scheda madre. Se in questo caso le informazioni specifiche della nuova memoria RAM non siano compatibili con le informazioni depositate nel BIOS allora vengono pregiudicate le funzioni di controllo del BIOS. Di conseguenza l’hardware non verrebbe riconosciuto, del tutto o solo in parte, e nella maggior parte dei casi non sarebbe possibile caricare il sistema oppure questo non funzionerebbe in maniera stabile. In questo caso l’aggiornamento del BIOS garantirebbe un successo assicurato!

Ho sentito che si sconsiglia l’aggiornamento del BIOS. È vero?

Di base l’utilizzo di strumenti tecnici prevede competenze specialistiche e questo vale per l’uso quotidiano del computer piuttosto che nel caso di aggiornamenti o modifiche del BIOS. Se un PC non viene utilizzato adeguatamente, i produttori non potranno assicurarne la garanzia. Se vi interessate già di tecnologia e padroneggiate le dovute competenze, allora potrete aggiornare autonomamente il vostro BIOS. Chi non dovesse sentirsi sicuro potrebbe, o meglio, dovrebbe chiedere il consiglio di un esperto: l’aggiornamento del BIOS dev’essere un processo di routine. In ogni caso tutti i produttori consigliano vivamente nei loro manuali oppure nelle pagine internet dedicate all’assistenza tecnica dei clienti, di controllare regolarmente se siano disponibili aggiornamenti per il BIOS ed eventualmente di effettuarli. Alcuni produttori hanno addirittura dato vita ad un sistema di segnalazione a livelli, che mostra quanto sia urgente o meno effettuare un determinato aggiornamento del BIOS. Ogni amministratore di un sistema è obbligato a mantenere il proprio computer aggiornato, quindi il BIOS in quanto centrale di controllo, così come il sistema operativo e i software, per motivi di stabilità e sicurezza del sistema stesso.

Quali sono i vantaggi derivanti dall’aggiornamento del BIOS e perché è consigliato effettuarlo?

Grazie all’aggiornamento del BIOS vengono aggiornati anche tutti i software presenti sul computer. È fondamentale controllare regolarmente se è disponibile una versione più attuale del BIOS ed eventualmente effettuare l’aggiornamento, così da garantire maggiore stabilità e sicurezza al sistema. Cos’è importante sapere:

  • Le singole componenti di ogni sistema, dal software, il driver e il sistema operativo fino alle componenti hardware, si evolvono nel corso del tempo. Il BIOS, che in qualità di centrale di controllo permette la semplice inizializzazione e interazione di tutti i moduli di memoria, deve adattarsi alle modifiche delle altre componenti del sistema, così da garantire l’affidabilità del servizio. Grazie alla creazione di aggiornamenti del BIOS le aziende produttrici garantiscono per molti anni dopo l’acquisto del PC l’installazione di un processore completamente all’avanguardia, che non si sarebbe mai potuto immaginare di sviluppare, nel momento in cui la scheda madre era stata messa sul mercato.
  • Ogni aggiornamento del BIOS, dal punto di vista del produttore, implica miglioramenti o modifiche delle funzioni, che garantiscono a loro volta l’aggiornamento dei software del sistema così come il mantenimento della compatibilità tra le componenti del sistema stesso.
  • Attraverso gli aggiornamenti del BIOS i produttori provvedono, anche se con difficoltà, a risolvere i difetti del BIOS, che causavano problemi al sistema nelle versione precedenti. Un altro punto che gioca a favore della stabilità del sistema!
  • Anche l’aggiornamento del sistema operativo, per esempio l’installazione di Windows 8, richiede prima l’aggiornamento del BIOS.

Nota bene: spesso l’aggiornamento del BIOS permette di superare la capacità massima di espansione della memoria RAM (indicata dall’azienda produttrice) già dopo pochi anni.

Cosa indica che il BIOS in uso è ormai vecchio e mal funzionante?

  • La (nuova) memoria RAM viene riconosciuta dal BIOS solo in parte.
  • Il sistema non si carica dopo l’installazione delle nuove componenti.
  • Il sistema continua a bloccarsi o si spegne ogni volta che si usano determinate funzioni.
  • Il sistema non funziona in modo stabile, è più lento di prima o continua a bloccarsi.
  • Il sistema funziona e la memoria viene riconosciuta ma un’altra componente del sistema non funziona più come prima.

Attenzione! Qualora fosse possibile modificare le specifiche tecniche della memoria RAM nelle impostazioni del BIOS, allora queste devono essere modificate in “riconoscimento automatico”. Se le specifiche tecniche vengono modificate manualmente o in modo sbagliato, oltre al sistema potrebbero essere danneggiati anche la scheda madre e i moduli di memoria!

Dipende dalla marca del modulo di memoria se questo viene riconosciuto o meno dal BIOS?

No. La latenza di tutti i moduli di memoria è regolata con gli standard JEDEC, AMD e Intel, questo significa che le componenti hardware sono utilizzabili in tutto il mondo, a prescindere dall’azienda produttrice. Il riconoscimento o meno di un modulo BIOS dipende dal fatto se la scheda madre contenga già le specifiche relative alle nuove componenti di memoria. Quando viene prodotta una nuova scheda di memoria è difficile prevedere gli sviluppi tecnologici futuri. Un aggiornamento del BIOS permette alla scheda madre, anche a distanza di anni dall’acquisto, di adattarsi alle più moderne componenti hardware, presupposto che queste siano compatibili al sistema in questione.

Quali sono i rischi e gli effetti collaterali di un aggiornamento del BIOS?

Quando viene effettuato un aggiornamento del BIOS, i contenuti che non sono stati salvati nella componente non volatile del BIOS vengono completamente cancellati e ricreati. Qualora questo brevissimo processo venga interrotto, per esempio a causa di un blackout , allora la componente del BIOS viene eliminata. In questo caso, per rendere il sistema nuovamente funzionante bisogna inserire una nuova componente del BIOS. Si tratta di un’operazione abbastanza dispendiosa, che non comporta però alcun tipo di danno irreversibile al sistema. Per questo motivo molti per paura indietreggiano davanti alla possibilità di aggiornare il BIOS. Oggi è però impossibile che proprio durante il brevissimo processo di attualizzazione ci sia un blackout oppure il computer si blocchi. Negli ultimi 15 anni il nostro servizio di assistenza clienti si è trovato molto spesso a dover dare consigli riguardo l’aggiornamento del BIOS, soprattutto per risolvere con successo problemi legati all’attualizzazione degli hardware, e non si è mai verificato un caso di questo genere, in cui il computer fosse andato in tilt durante il processo di aggiornamento. Al contrario riceviamo continui messaggi in cui veniamo informati delle conseguenze positive di un aggiornamento del BIOS. A questo proposito vi consigliamo di leggere anche “Quali sono i vantaggi derivanti dall’aggiornamento del BIOS e perché è consigliato effettuarlo?“. Inoltre le aziende produttrici offrono moderni programmi di aggiornamento del BIOS reperibili direttamente dal sistema operativo e in cui anche l’utente meno esperto può essere guidato, passo dopo passo, lungo il processo di installazione.


Leggete anche la seconda parte del nostro breve excursus sull’aggiornamento del BIOS, in cui vi verrà spiegato a cosa bisogna veramente fare attenzione e di quali strumenti ausiliari potrete disporre.



13 thoughts on “Aggiornamento del BIOS (parte 1) – Le 7 domande più frequenti

  1. ALESSANDRO

    Salve MSI Z370 tomahawk non vede le ram le quali sono compatibili su sito msi e provate su altra scheda sono funzionanti,accendendo il pc il led rosso passa la cpu e si ferma su ram,ho notato che sulla scheda madre il bios e la vers 1.0 e sul sito msi risulta sia la prima versione ne sono uscite altre 4 o 5 con incompatibilita’ di memoria presumo sia il bios che vada aggiornato.La mia domanda e con che ram faccio partire questa versione di bios 1.0 per effetture aggiornamento dello stesso aiutatemi per favore.

    1. Andreas

      Gentile Sig.Santo,
      Grazie per la vostra richiesta e per l´interesse ai nostri moduli di memoria.
      Qui puoi trovare ulteriori informazioni sul BIOS

      Cordiali saluti,
      Andreas Bauer

      1. ALESSANDRO

        Il problema e che se non riconosce la ram non riesco ad entrare nel bios e quindi non posso aggiornarlo.
        La mia richiesta era quella di consigliarmi una ram compatibile con il primo bios della MSI Z370 TOMAHAWK
        Versione
        7B47v10
        Data di Rilascio
        2017-09-13
        Dimensione File
        7.19 MB
        nella mia ce la versione sopra
        link bios msi:
        https://it.msi.com/Motherboard/support/Z370-TOMAHAWK
        CONCLUSIONE AGGIORNARE IL BIOS PER ME E FACILISSIMO MA CON QUESTA SCHEDA MI RIESCE DIFFICILE TROVARE LA RAM CHE MI FACCIA PARTIRE IL BIOS IN MODO TALE DA POTERLO AGGIORNARE A ULTIMA VERSIONE

      2. Andreas

        Ciao Allessandro,

        non c’è RAM speciale per BIOS obsoleto.
        Per ulteriori informazioni, contattare il supporto del produttore del sistema.

        Cordiali saluti,
        Andreas Bauer

  2. Andrea

    Buongiorno, ho effettuato un aggiornamento del bios su un pc portatile HP, è possibile che dopo tale aggiornamento la ventola giri più velocemente anche senza nessun programma attivo? Grazie

    1. Andreas

      Gentile Signore Andrea,
      grazie per la vostra richiesta.

      Questo è possibile, ma qui il produttore HP supporta il miglior contatto.

      Cordiali Saluti

      Andreas Bauer

  3. giancarlo

    ciao a tutti…un info possiedo una scheda madre della gygabyte la z370p d3 con un singolo banco di memoria della crucial da 8, ne vorrei aggiungere un’altro sempre da 8 una volta installato bisogna fare aggiornamento al bios o no c’è bisogno…grazie

    1. Andreas

      Gentile signor Giancarlo,

      Grazie per la tua domanda.

      sì, è possibile aggiornare il sistema con questa memoria a 8 GB.
      l’ultima versione del BIOS può essere trovata qui

      Cordiali saluti

      Andreas Bauer

    2. peter

      è sempre bene aggiornare il bios ,. E’importante quanto,i driver di sistema se non di piu’.

      1. Andreas

        Gentiel Signore Giancarlo,

        trova più risposte alla tua domanda qui
        Per driver e BIOS, prego consultare la pagina di supporto del produttore del sistema.

        Cordiali saluti
        Andreas Bauer

  4. Paolo

    Però avrei un dubbio, nel sito del costruttore HP sono uscite molte versioni di BIOS nei vari anni , la versione installata sul pc e la F.13
    il costruttore HP F.21 – F.23…. F.2D Rev. Attuale , vorrei capire se devo scaricarle tutte o e sufficiente l’ultima versione .

    Complimenti per l’informazione che date continuate cosi.

    1. Andreas

      Gentile Signore Paolo,

      grazie per la vostra richiesta.

      Si prega di utilizzare sempre l’ultima.

      Cordiali Saluti

      Bauer Andreas

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *